Spedizione gratis sopra i 79€

Champagne AOC Brut Nature Zero Dosage Ayala

Champagne AOC Brut Nature Zero Dosage Ayala

Prezzo di listino
€50,99
Prezzo scontato
€50,99
Prezzo di listino
€57,00
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Lo Champagne Ayala "Brut Nature" è un vino importante della Maison Ayala. Tenuta plurisecolare, nasce e si estende per circa ottanta ettari nelle campagne di Aÿ in Champagne, cuore pulsante della produzione vinicola d'oltralpe. Il clima oceanico temperato, con estati calde ed inverni miti, nonché il terreno prevalentemente calcareo, consentono ai vitigni di Chardonnay, di Pinot Nero e Pinot Meunier di crescere rigogliosi, come in nessuna altra parte del mondo. Queste varietà di uva sono quelle che caratterizzano l'intera area e che quindi concorrono anche alla creazione degli Champagne Ayala. Lo Champagne Ayala "Brut Nature", in particolare, è realizzato con il 40% di Chardonnay, il 40% di Pinot Noir e il 20% di Pinot Meunier.

  • Metodo: Il vino segue la classica spumantizzazione del Metodo Champenoise e, prima di essere pronto all'imbottigliamento finale, trascorre ben 48 mesi ad affinare in cantina su lieviti di prima scelta che integrano e completano l'affinamento di questo vino straordinario, rendendolo complesso ed equilibrato. Il risultato finale è uno champagne puro, netto, deciso, molto secco, che non fa sconti, ma anche per questo estremamente fine ed elegante, con un perlage molto delicato, una bollicina quasi setosa, per nulla aggressiva; il termine Nature evidenzia proprio il fatto che non avviene alcun dosaggio di zucchero (come avviene normalmente per le altre versioni, ovvero Brut, Extra Brut, Dry, etc.).
  • Caratteristiche: Oro brillante con leggeri riflessi argentei e perlage fine e persistente. L’olfattiva è segnata da nette sensazioni agrumate che si uniscono a una gradevole componente sapida. Complesso e pulito al palato, con ricordi di pompelmo e frutta a polpa bianca. Lungo e minerale in chiusura.
  • Abbinamenti: È ottimo per essere sorseggiato durante l’aperitivo, anche in occasioni raffinate e formali. È naturale e schietto, sincero in tutta la sua purezza e vivacità. Si abbina egregiamente a pesce crudo e crostacei, ma può essere allo stesso tempo unito a formaggi a pasta molle, tipo il Brie.

Scheda tecnica

PEZZATURA: Bottiglie da 0,75 L.

PROVENIENZA: Francia.

VITIGNI: Chardonnay 40%, Pinot Meunier 20%, Pinot Nero 40%.

GRADAZIONE: 12% vol.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: Temperatura compresa tra 8/10°C.

MODALITA' DI CONSERVAZIONE: in luogo fresco e lontano dalla luce del sole.

PRODUTTORE: Champagne Ayala - Aÿ , France.

NOTE SPECIFICHE: Contiene solfiti.

Maison Ayala

La storia della Maison è singolare, ed è soprattutto quella di uno spirito visionario, dal nome melodioso venuto da lontano. Un nome che sembra creato apposta , per puro caso, per il paese di Aÿ, sede di AYALA sin dalla sua creazione. Curioso e audace, Edmond de AYALA ha sempre saputo coltivare il gusto di spingersi oltre. La Maison AYALA è animata dallo spirito di eccellenza e di avventura ispirati dal suo fondatore. Pioniere nell’introduzione di uno stile più secco, grazie al suo intuito lancia il “dry champagne” nel 1865 con un dosaggio di soli 21 g/l. Una scelta audace a favore della purezza, in contrasto con il dosaggio tradizionale francese dell’epoca di oltre 150 g/l. Fin dalla sua creazione, la giovane Maison è un punto di riferimento imprescindibile: è tra i membri fondatori del Syndicat des Grandes Marques nel 1882, l’attuale Union Des Maisons de Champagne. Dopo la Francia, la Maison continua la sua espansione in Inghilterra grazie a Fernand, fratello minore di Edmond, che permette al brand di raggiungere una notorietà duratura, fino al conseguimento del Royal Warrant nel 1908 dopo l’incoronazione di Re Edoardo VII. Negli anni Venti del XX secolo la Maison vive un periodo d’oro con una produzione di un milione di bottiglie, che la colloca tra le grandi Maison dell’epoca. Nel dopoguerra, la Maison è guidata da due grandi uomini della Champagne, René Chayoux e Jean-Michel Ducellier, che hanno lavorato per il comitato interprofessionale e hanno contribuito allo sviluppo dell’Appellation. Per restituire alla bella addormentata di Aÿ il rango che merita, la costruzione di una nuova cantina nel 2007 permette alla Maison di disporre di uno strumento di vinificazione moderno, all’altezza dell’ambizione qualitativa di Champagne AYALA. Il ritorno della Maison sulla scena internazionale inizia con successo. Dal 2006, Caroline Latrive inizia a immergersi nel savoir-faire di AYALA al fianco di Nicolas Klym, al quale succede come Chef de Cave della Maison nel 2012. Contemporaneamente, Hadrien Mouflard viene nominato Direttore Generale, con la missione di accelerare lo sviluppo di AYALA in Francia e all’estero. Lo stile dei vini si afferma con il vitigno Chardonnay come protagonista. L’identità del marchio viene completamente ripensata, con la creazione di nuove etichette ispirate ai codici storici della Maison. Uno stile estetico contemporaneo, grafico e cesellato, proprio come la nuova struttura ricettiva e di degustazione.