Spedizione gratis sopra i 69€

Brunello di Montalcino DOCG Vigna Loreto 2016 Mastrojanni

Brunello di Montalcino DOCG Vigna Loreto 2016 Mastrojanni

Prezzo di listino
€129,00
Prezzo scontato
€129,00
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Il Brunello di Montalcino “Vigna Loreto” nasce dai grappoli di un vitigno a bacca rossa che, specialmente in Toscana, riesce a esprimersi su livelli qualitativi sublimi, il Sangiovese. Le uve di questa varietà vengono accuratamente selezionate durante la vendemmia dal team della cantina Mastrojanni, così da garantire solo il meglio del terroir d’origine.

  • Processo: Gli acini, una volta giunti nei locali adibiti alla vinificazione, fermentano alcoolicamente. Si procede quindi con la fase di invecchiamento, in cui il vino rimane per 36 mesi a riposare in botti di rovere di Allier; dopo l’imbottigliamento si affronta un ulteriore periodo di maturazione, che si protrae in vetro per 8 mesi.
  • Caratteristiche: Il “Vigna Loreto” è un Brunello di Montalcino DOCG che, nel calice, assume contorni profondi e compatti, che richiamano il colore del rubino. Il ventaglio di profumi che avvolge il naso si assembla su note principalmente fruttate, impreziosite da lievi tocchi di spezie dolci. All’assaggio è di ottima struttura, corposo ed energico, con un sorso muscolare che colpisce il palato senza indugiare troppo, rivelandosi però molto piacevole grazie alla trama tannica vellutata.
  • Abbinamenti: Perfetto per accompagnare lo stinco di maiale alle bacche di ginepro, come tutti i grandi rossi è ottimo anche sorseggiato da solo, come vino da meditazione.

Scheda tecnica

PEZZATURA: Bottiglie da 0,75 L

PROVENIENZA: Toscana.

VITIGNI: 100% Sangiovese.

GRADAZIONE: 14% vol.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: Temperatura compresa tra 12/18°C.

MODALITA' DI CONSERVAZIONE: in luogo fresco e lontano dalla luce del sole.

PRODUTTORE: Poderi Loreto e San Pio - Castelnuovo dell’Abate Montalcino (Siena).

NOTE SPECIFICHE: Contiene solfiti.

Cantine Mastrojanni

È dal 1975 che Mastrojanni scrive storia con i suoi vini collezionando premi in tutto il mondo. E in quegli anni, a iniziare un’avventura vitivinicola a Montalcino, erano veramente in pochi. Oggi, grazie ad un terroir eccezionale e a uomini che in esso hanno creduto per decenni, Mastrojanni è una delle aziende di Brunello di Montalcino più rispettate dai conoscitori. Questi luoghi sono stati poco popolati e poco coltivati per tutta la storia dell’umanità: la terra è quindi vergine, pulita, priva di qualsiasi inquinante che, per mano dell’uomo, l’abbia potuta deturpare. In questa terra nel 1975 l’avvocato Gabriele Mastrojanni comprò i poderi San Pio e Loreto e decise di piantare le prime vigne che in parte ancora oggi producono i nostri vini. Altri, prima di lui, a cominciare da quel pioniere che fu Biondi-Santi, avevano fatto la stessa esperienza e il territorio aveva risposto con chiarezza che il vitigno migliore per questi terreni è il Sangiovese Grosso. Mastrojanni, volendo fare un grande Brunello, piantò quasi esclusivamente Sangiovese. In quegli stessi anni Maurizio Castelli, ancora oggi nostro enologo, divenne il consulente di riferimento dell’azienda. La famiglia Mastrojanni, che viveva a Roma e veniva saltuariamente a Montalcino, decise di dare fiducia ad Andrea Machetti che si offrì di seguire a tempo pieno l’evoluzione dell’azienda. Andrea iniziò nel 1992 e il suo appassionato lavoro permise alla Mastrojanni di crescere all’estero e nella produzione, forse oltre al sogno iniziale dell’avvocato. Oggi persona di riferimento dell'azienda e del gruppo Illy. Andrea Machetti nel 1992 prese in mano le redini dell’azienda per trasformarla in uno dei produttori di più rispettati di Montalcino. Di poche parole, conosce ormai profondamente ogni vite nell’azienda, Andrea è sempre lì, a seguire ogni minimo dettaglio e sa che questo è il solo modo per fare un grande vino: essere al suo servizio. Maurizio Castelli, enologo di fama mondiale per i suoi grandi vini, è come Andrea e come noi tutti un “anti-interventista”: cerca di lasciare che il vino faccia la propria evoluzione, dettata dalla sua natura. Ma è chiaro che un enologo è come il dottore, e deve capire quando c’è un problema e saperlo curare. Il suo trucco, come quello dei migliori medici, è la “prevenzione”. Ovvero lavorare d’anticipo, tramite attenta e continua presenza in azienda e sistematici controlli per preservare il vino. Grazie all’impostazione data da Andrea e Maurizio, i vini di Mastrojanni continuano ad essere un'eccellenza del territorio montalcinese.