Spedizione gratis per ordini superiori a 79€

Roero Arneis "Serra Lupini" DOCG Angelo Negro

Roero Arneis "Serra Lupini" DOCG Angelo Negro

Prezzo di listino
$15.07
Prezzo scontato
$15.07
Prezzo di listino
$18.83
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Da un'accurata selezione delle vigne giovani, solo il meglio della tradizione enologica piemontese, come il Roero Arneis "Serra Lupini" DOCG Angelo Negro.
Caratteristiche Colore giallo paglierino intenso. Al naso presenta note di frutta a polpa gialla con predominanza della pesca, unite a nuance di fiori di acacia e frutti tropicali. In bocca ha un attacco morbido, persistente, con un finale sapido e minerale, caratteristico dei terreni sabbiosi del Roero.
Vinificazione Macerazione: 20% criomacerato per 8-10 ore; Fermentazione: in acciaio inox a 15-17°C; Fermentazione malolattica: assente; Affinamento: acciaio inox “sur lies” con batonnage per minimo 4 mesi; Conservazione e durata: bottiglia coricata, 4-5 anni (minimo)

PEZZATURA: Bottiglia da 0,75 Litri.

PROVENIENZA: Piemonte.

VITIGNI: 100% Arneis.

GRADAZIONE: 13% vol.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: Temperatura compresa tra 8/10°C.

MODALITA' DI CONSERVAZIONE: In luogo fresco e lontano dalla luce del sole.

PRODUTTORE: Azienda Agricola Negro Angelo e Figli – di Giovanni Negro - Monteu Roero (CN).

NOTE SPECIFICHE: Contiene solfiti.

La Famiglia

Famiglia Negro

Sin dal 1670 coltiviamo vigneti sulle colline del Roero e lavoriamo per interpretare al meglio le potenzialità di questo angolo di Piemonte, dedicando i nostri vini ai prestigiosi vitigni autoctoni, valorizzati ciascuno nella propria identità. La passione che anima il nostro mestiere ed il rapporto di amore e rispetto che ci lega profondamente al territorio hanno origini antiche. La nostra è infatti una famiglia storica, fiera delle proprie radici e orgogliosa custode di un prezioso patrimonio di saperi e tradizioni. L’estratto di un registro catastale rinvenuto negli archivi del comune di Monteu Roero offre una testimonianza degli oltre 3 secoli di storia che ci legano a queste terre. Da esso si evince che nel 1670 “Giovanni Dominico Negro, figlio di Audino” era proprietario, nella stessa zona in cui oggi si trova il podere Perdaudin con i suoi prestigiosi vigneti, di una casa con forno, aia, cantina e filari di viti.