Spedizione gratis sopra i 69€

Venezia IGT "Vespa Bianco" 2017 Bastianich

Venezia IGT "Vespa Bianco" 2017 Bastianich

Prezzo di listino
€26,00
Prezzo scontato
€26,00
Prezzo di listino
Esaurito
Prezzo unitario
per 
Imposte incluse. Spedizione calcolata al momento del pagamento.

Vero e proprio fiore all'occhiello della cantina Bastianich, il "Vespa Bianco" è vino che nasce per mettere in risalto la potenza e l'evoluzione che un solo grande bianco friulano può raggiungere. Si tratta infatti di bottiglia capace di trascendere la somma delle sue parti, confermandosi un vino di complessità e longevità fuori dal comune, quello che certamente meglio rappresenta tutto il lavoro della famosa cantina di Cividale del Friuli.

  • Caratteristiche: Giallo paglierino, al naso esprime immediatamente una grande aderenza territoriale grazie ad un bouquet composto da note di fiori selvatici ed agrumi che ben si fondono con toni minerali e leggermente mielati. In bocca è secco, abbastanza morbido e decisamente equilibrato grazie ad un'ottima acidità. Un vino coinvolgente e convincente che chiude con un retrogusto di grande pulizia per un finale decisamente persistente.
  • Abbinamenti: Fresco e piuttosto strutturato, il "Vespa Bianco" di Bastianich è vino che si abbina perfettamente a piccoli assaggi di salumi e di formaggi.

Scheda tecnica

PEZZATURA: Bottiglie da 0,75 L.

PROVENIENZA: Friuli Venezia Giulia.

VITIGNI: chardonnay 45%, sauvignon 45%, picolit 10%.

GRADAZIONE: 14% vol.

TEMPERATURA DI SERVIZIO: Temperatura compresa tra 8/10°C.

MODALITA' DI CONSERVAZIONE: in luogo fresco e lontano dalla luce del sole.

PRODUTTORE: Bastianich Winery - Cividale del Friuli (UD).

NOTE SPECIFICHE: Contiene solfiti.

Bastianich Winery

Il vino che beviamo ha una storia intensa, è parte di una tradizione dalle radici profondissime e spesso percorre il mondo intero per arrivare sulla nostra tavola. L'azienda Bastianich, fondata nel 1997, è costituita da 27 ettari di vigneto. Tutti i vigneti si trovano sui Colli Orientali del Friuli, in due distinte zone ricadenti nella zona a Doc. La storia di questa terra ha radici profonde. La viticoltura in questa regione è praticata dal II secolo a.C. , con l'avvento dei romani che per primi impiantarono la vite. La tradizione millenaria, il particolare terreno argilloso-marnoso detto "ponca" e i numerosi microclimi creati dai venti delle Alpi Giulie e la vicinanza al Mare Adriatico rendono la regione dei Colli Orientali del Friuli una delle più vocate del Friuli Venezia Giulia. Sono queste caratteristiche uniche che permettono ai vini di questa Doc di essere particolarmente eleganti e minerali, dal carattere deciso che comunica interamente il terroir.